Perché è consigliabile fare sport in gravidanza?

gravidanza sportiva
gravidanza sportiva

Una delle domande più frequenti che molte donne si pongono quando la gravidanza inizia a progredire è se possono continuare a fare esercizio fisico come parte della loro normale routine.

Praticare uno sportsempre con moderazione, è fortemente raccomandato durante la gravidanza. Da un lato, il nostro corpo rimarrà tonico, il che ci permetterà di ridurre, in una certa misura, il disagio causato dai cambiamenti del nostro corpo e dall'aumento di peso. D'altra parte, saremo molto più preparati quando arriverà il momento della nascita.

In ogni caso, è molto importante che parliate con il vostro ginecologo della routine e dell'intensità dell'esercizio fisico che potete fare con l'avanzare della gravidanza.

Quali sono gli esercizi più consigliati per le donne in gravidanza?

Quando pensiamo a quali esercizi o sport possiamo fare durante la gravidanza, dovremmo sempre pensare a esercizi non troppo aggressivi per il nostro corpo.

Per esempio, uno degli sport più benefici e consigliati è nuotoQuesto perché la pressione sulle articolazioni è minima e non richiede un grande sforzo. Inoltre, l'acqua impedisce movimenti improvvisi e, di conseguenza, possibili lesioni o danni al feto.

Nuoto aiuta anche a rafforzare il tono muscolare, a migliorare la capacità polmonare e ad alleviare il gonfiore e i crampi tipici della gravidanza.

Un altro sport molto consigliato, che sta diventando sempre più popolare, è lo yoga. Durante i mesi di gravidanza, è lo sport ideale, in quanto poco aggressivo per il corpo, per migliorare la nostra forma fisica e la flessibilità che, oltre a prevenire i dolori, ci aiuta a prepararci al parto.

Yoga, aiuta a eliminare o a ridurre la sensazione di stanchezza e di nervosismo insita nello stato in cui ci troviamo.

Infine, a piedi, camminare almeno 3-4 volte alla settimana per un'ora è molto utile durante la gravidanza. Camminare, oltre ai suoi benefici cardiovascolari, è una forma di esercizio facile e sicura che può essere praticata quasi fino al momento del parto, a meno che non ci siano complicazioni e il medico sconsigli l'attività fisica.

Camminare regolarmente tonifica i muscoli e, allo stesso tempo, aiuta il sistema nervoso migliorando la circolazione sanguigna durante la gravidanza.

Quando è sconsigliato l'esercizio fisico in gravidanza?

Come abbiamo visto, lo sport è molto benefico per la futura mammaÈ un buon modo per mantenere il corpo tonico e prepararsi al parto.

Tuttavia, in alcune situazioni è consigliabile evitare del tutto lo sport, ad esempio quando le temperature sono estremamente elevate o durante le ore di massima esposizione al sole. Va evitato anche in caso di dolori alla schiena o al bacino, forti dolori addominali o emorragie vaginali.

Inoltre, la pratica sportiva è particolarmente delicata nei seguenti casi:

  • Donne in gravidanza con malattie polmonari o coronariche.
  • Donne con insufficienza cervicale.
  • Gravidanze multiple (rischio più elevato di parto pretermine).
  • Rottura prematura delle membrane.
  • Placenta praevia (da 26 settimane).
  • Pre-eclampsia (ipertensione indotta dalla gravidanza).
  • Contrazioni precoci.

Ricordate che dovete sempre consultare il proprio ginecologo e discutete con loro il tipo e l'intensità dello sport che potete praticare, in modo che possano consigliarvi l'opzione migliore.